Il dialogo dei Contrapposti. 

I protagonisti del ‘900

«Il titolo emblematico “Il dialogo dei contrapposti” ha voluto far rivivere e dialogare due spazi espositivi, due anime, mettendo in relazione mondi e vissuti diversi che si ricollegano con la collezione d’arte contemporanea, unica al mondo, creata dai più grandi artisti degli anni ’80, ovvero la collezione Terrae Motus, affidata dal grande Lucio Amelio» Vincenzo Morra, curatore della mostra

«Il dialogo dei contrapposti alla Reggia di Caserta, è stato organizzato dalla galleria Morra Arte Studio, ha dato la possibilità di riflettere e di ripensare alle dinamiche dialettiche e impazzite dell’arte contemporanea. Viviamo, infatti, un’epoca in cui tout se tient, dove ci sta tutto. Domani cosa dirà il futuro di noi? Quello che noi abbiamo detto per lungo tempo del Medioevo? Con errate interpretazioni che hanno portato a formulare giudizi negativi su un’epoca che è diventata sinonimo di bruttezza, mediocrità, orrore. Una mostra di artisti vari, una collettiva, non si deve mai ridurre a essere una fiera pasticciata di generi affastellati l’uno sull’altro, senza un fil rouge che li accomuni» Vincenzo Mazzarella, responsabile della valorizzazione e arte contemporanea della Reggia.

L’esposizione ha compreso 80 opere, capolavori unici, realizzati da grandi maestri dell’arte contemporanea, come Franco Angeli, Fernandez Armàn, Bruno Donzelli, Salvatore Emblema, Mario Ferrante, Tano Festa, Omar Galliani, Piero Gilardi, Giuliano Grittini, Mark Kostabi, Daniela Lupi, Renato Mambor, Ugo Nespolo, Mimmo Paladino, Achille Perilli, Francesco Pezzuco, Mimmo Rotella, Emilio Scanavino, Mario Schifano, Dario Tironi, Andy Warhol e Sergio Williams.

Maggio 18 @ 09:00 — Giugno 30 @ 12:30
09:00 — 12:30 (1035h 30′)

Reggia di Caserta

Daniela Lupi

Did you like this? Share it!